Tomoko Nagao, moda ecosolidale

    Borse in eco-design. Accessori. Scarpe. Saracinesche dipinte per progetti sociali. E ora anche biciclette customizzate. E’ l’attività poliedrica e instancabile di Tomoko Nagao, artista giapponese con formazione e studi a Londra e da diversi anni di stanza a Milano. Il suo lavoro è caratterizzato dal linguaggio dei manga, ma anche dalla presenza ininterrotta e quasi ossessiva di marchi e loghi di prodotti: “Sin da piccola, in Giappone”, ha raccontato l’artista, “sono stata circondata dalle pubblicità dei grandi marchi commerciali… ho vissuto l’invadenza di questi marchi come un’ossessione, e col passare degli anni ho trasformato questa ossessione in arte”.

    Di recente, la sua attività ha preso una piega anche fortemente sociale. A cominciare dal progetto di decoro e riqualificazione urbana “Geotag”, a cura di Christian Gangitano, nato nella zona multietnica di via Pietro Crespi a Milano, assieme ad altri street artists e artisti visivi come Giuseppe Veneziano, Bros, Pao, Tv Boy e Felipe Cardeňa.

    Ma, in particolare, proprio l’incontro con la moda si è svolto all’insegna dell’eco-sostenibilità e della solidarietà. Uno spunto partito proprio da uno dei più spaventosi disastri ecologici degli ultimi anni: l’esplosione alla centrale nucleare di Fukushima del marzo 2011 in seguito al terremoto che ha devastato parte del Giappone. “Questo terribile incidente”, dice ancora Tomoko, “nel mio paese è tutt’ora un tabù. Io pensavo che sensibilizzare l’opinione pubblica fosse una priorità di tutti. Per questo ho creato una linea di borse di tela eco-sostenibili per raccogliere fondi a sostegno di un’associazione di mamme e di bambini contaminati a Fukushima”. Ma dal suo paese è arrivata la doccia fredda: i giornali, tranne pochissime eccezioni, hanno boicottato l’iniziativa. “Nel mio paese si tende a nascondere tutto sotto il tappeto e a parlarne il meno possibile, come se fosse una cosa di cui vergognarsi”. Il progetto, però, va avanti, e le borse stano riscuotendo un grande successo grazie al passa-parola (si possono acquistare scrivendo a: tomokonagao9@gmail.com).

    Tomoko Nagao, Eco-design-bag S – stampa a colori. Tessuto tipo Spessore 12 oz, tessuto di cotone colore naturale al 100% 20cmx 35cm. Prezzo 15 euro.

    Infine, non potevano mancare le biciclette, anch’esse nate all’interno di un progetto che ha a che fare con la moda: create in occasione di Pitti Immagine, nel gennaio 2014, all’interno di una mostra di quadri e stampe dell’artista, ospitata a BRINI VS WAIT, un macro evento che conteneva al suo interno appuntamenti e micro-eventi con lo scopo di dare spazio e visibilità a brand emergenti, indipendenti e alternativi.
    Il tema di questa edizione era il Giappone e Tomoko ha esposto una selezione di dipinti e illustrazioni grafiche dedicate al culto giapponese del “kawaii” (letteralmente: carino, “cute”). Nell’ambito di questo progetto, ABC Cylcing offriva una serie di biciclette uniche ed estremamente originali. Tra queste, spiccava proprio quella di Tomoko, che l’ha dipinta live, nel corso di una performance durata tutto il periodo del fuori salone. Il risultato? È una vera e propria… opera d’arte: su due ruote, ma pur sempre un’opera d’arte.