Da Casale Monferrato il “Pop Sur” di Max Ferrigno