Flash news

L’arte Japan Pop sbarca in Franciacorta. Con una Salomè gigante (e gonfiabile) di Tomoko

Il Pop giapponese sbarca in Franciacorta. E vede come protagonista Tomoko Nagao, con un’enorme scultura gonfiabile che riproduce le fattezze della sua “Salomè”, eroina dalla testa mozzata trasformata dalla creatività pop dell’artista in una testa di bambola in stile manga. Ma non mancano anche altri grande nomi contemporanei, a cominciare da Takashi Murakami, superstar del neopop giapponese e inventore dell’estetica Superflat, per continuare con Hiroyuki Takahashi e Hitomi Maehashi. ... continua→

Wiola, spunta un quadrato di vernice su Palazzo Marino e sul Pac. Per riaprire il dibattito sull’arte pubblica

Wiola torna a colpire. Il collettivo di attivisti che, dopo l’esperienza di “Occupy Pac” dell’anno passato (durante il quale un nutrito gruppo di artisti aveva simbolicamente e pacificamente occupato il Padiglione d’arte contemporanea di Milano per riportare a galla contraddizioni, ipocrisie e furbizie delle istituzioni sul tema dell’arte pubblica, della repressione al graffitismo illegale e dell’agibilità di spazi pubblici), oggi è tornato a far sentire la sua voce. Con una ... continua→

Se n’è andato Omar Ronda, artista, collezionista e instancabile agitatore culturale

Se n’è andato questa mattina Omar Ronda, artista, agitatore culturale e artistico, collezionista di altissimo livello, con opere che partivano dalla Pop Americana in avanti, e, in un lontano passato, anche mercante e gallerista, mestiere grazie al quale era entrato in contatto con artisti, dealer e curatori di tutto il mondo. Era stato l’inventore, il cuore e la mente del progetto Cracking Art, dal quale nel 2008 si era poi distaccato, per incomprensioni e divergenze con gli altri membri ... continua→

Banksy, il Natale è Alternativity: con due nuovi pezzi e un festival a Betlemme

Due nuovi pezzi di Banksy, come altre volte posti proprio sul confine tra Israele e Cisgiordania, dove l’artista britannico ha inaugurato pochi mesi fa il suo Walled Off Hotel (l’hotel "fuori dal muro"). E poi, un “festival spettacolare”, con pièce teatrali e performance varie, suggestivamente chiamato “Alternativity”, con la collaborazione di diversi artisti, come il perfomer Rihaam Issac e il regista Danny Boyle (già noto come regista di Trainspotting e di The Millionaire). È ... continua→

Invader a Parigi sostiene la causa vegana. Dove? A Veggietown, naturalmente…

Da alcuni giorni, sono comparsi a Parigi alcuni mosaici con i personaggi pixelati che richiamano alle mente uno dei più famosi videogiochi degli anni Ottanta, Space Invaders. L’autore è infatti proprio Invader, street artist francese che lavora fin dagli anni novanta con questa tecnica, spargendo mosaici sui muri di tutto il mondo. La particolarità degli ultimi lavori di Invader è però proprio il tema scelto per l’occasione dall’artista: i mosaici, infatti, sono tutti a tema ... continua→

-5

Proclamata l’indipendenza di una nuova Repubblica. Di Catalogna? Macchè: di Cardeña

Un proclama pubblico, politico, rivoluzionario: con tanto di maschere, bizzarri scettri floreali e abiti folcloristico-tribali, per annunciare (“a cinquant’anni e un giorno dall’assassinio di Che Guevara in Bolivia, nostro fratello di sangue e nostro compagno d’avventure”), l’indipendenza e l’autonomia della loro “Repubblica”. Di chi parliamo, degli indipendentisti della Catalogna? No, della crew dell’artista (catalano di nascita, nato a Balaguer, poco lontano da Barcellona: ... continua→

Big Laura Story

oggi sposi home

Matrimonio gay o tradizionale? Nessuno dei due. Un legame sui generis datato 1985

Quarta puntata con Big Laura Story. Fotoracconto di un decennio – i mitici anni Ottanta – riletto attraverso l’obiettivo di Antonio De Luca, artista e fotografo che in quegli quegli anni, a Milano, ha immortalato senza sosta eventi d’arte, di moda, di divertimento, notti sregolate e fuori dagli schemi. Protagonista e icona pop di quel pazzo pazzo decennio, Big Laura, indimenticata Pr di eventi e di memorabili feste della Milano by night, a metà strada tra musica, moda, arte, ... continua→

Ozmo, a Carrara spunta un murale. Che festeggia il Natale… con Satanasso. In omaggio all’anima anarchica della città

La notizia l’ha lanciata questa mattina, 22 dicembre, la Gazzetta di Massa e Carrara: “Sorpresa di Natale”, titola il giornale: “spunta un inedito e inaspettato murales di Omzo in città”. Di cosa si tratta? Di un murale realizzato, illegalmente, nella notte tra il 21 e il 22 dicembre, su un muro del centro […]

Addio a Richard Hambleton, “l’uomo ombra” che inventò la street art

di Vlady Art.

È scomparso da poche settimane l’artista americano Richard Hambleton, una delle ultime figure “romantiche” a essere sopravvissute fino ai giorni nostri, rappresentante di quella scena newyorkese ormai leggendaria alla quale, insieme a Haring e Basquiat, viene attribuita la nascita della street art. Le sue silhouette nere, schizzate sui […]

Nuovo corso a Milano sull’arte di strada: artista condannato a sei mesi, senza attenuanti. E per lui si profila il carcere

Sarebbe, di fatto, il primo caso in Italia. E un precedente pericoloso, che alzerebbe in maniera preoccupante il livello dello scontro tra istituzioni e writers (o street artists che dir si voglia), riducendo tutta l’arte di strada, considerata tra i fenomeni più rilevanti degli ultimi decenni non solo dal punto di vista sociale […]

Balena spiaggiata a Parigi. Opera del collettivo Captain Boomer, che si ispira a Moby Dick per creare sorpresa e porre domande sull’ambiente

Qualche giorno fa, i parigini si sono svegliati increduli trovando davanti alla Cattedrale di Notre-Dame, proprio sulla sponda della Senna, nientemeno che una… balena spiaggiata di oltre 25 metri di lunghezza. “Incuriosito, mi sono avvicinato e ho trovato alcuni tecnici, vestiti con tute bianche, che esaminavano la bestia”, ha raccontato un passante a […]

Barcellona, un bacio galeotto tra Messi e Ronaldo firmato TvBoy. Per il giorno degli innamorati

Nel giorno di Sant Jordi – domenica 23 aprile – che è non solo una delle feste più importanti della Catalogna ma anche il giorno degli innamorati, uno street artist italiano naturalizzato a Barcellona, Tv Boy, ha creato un curioso cortocircuito visivo e mentale immaginando e dipingendo un bacio tra due rivali storici: […]

Escif, una batteria di 5mila nuovi alberi a Sapri. Per lanciare un messaggio d’allarme al pianeta

di Vlady Art.

Le colline a ridosso di Sapri potranno godere a breve di una delle più grandi opere di land art, grazie ad un crowdfunding che permetterà allo street artist Escif di dare sfogo al suo estro socio-ambientalista. Attraverso la riforestazione del monte Olivella, scopo non ultimo, l’artista spagnolo “disegnerà” […]

Un sito suggerisce come rubare (legalmente) la street art. Ma c’è il trucco: anche questa è un’opera

piede di porco

Volete uno degli storici “pinguini” di Pao, quelli dipinti sui dissuasori del traffico (i “cosiddetti “panettoni”)? Non avete che da andare a prendervelo. Gratis, naturalmente. Dove? A Milano, sul Naviglio Grande, dove giace, in stato di semiabbandono, tra cartacce e spazzatura. L’importante è munirsi di un tubo di acciaio (diametro consigliato, circa due/tre […]

Supereroi a guardia della città: l’ultima trovata del duo Urban Solid

Nell’estate del 2014, una donna li aveva presi a martellate, convinta di dover scacciare il malocchio (a suo dire, gliel’aveva raccomandato uno sciamano). Oggi, Adamo ed Eva, i due nostri antenati in gesso policromo che il duo artistico Urban Solid distribuiscono per la città al calar della notte, lasciando sorpresi i cittadini all’alba […]

Roxy in the Box, i Vip pop…olarizzati. Tra i vicoli di Napoli

L’idea è in assoluta e perfetta continuità con quella che aveva animato il progetto precedente, intitolato “Chatting”: inserire i vip nella quotidianità della “gente comune”. E, oltretutto, non proprio “gente” qualsiasi: per la precisione, quella che vive nei “bassi” napoletani.

L’artista è Roxy in the Box, geniale e gioiosa street artist […]

Absence of Love, una rosa recisa per Nova Milanese. Firmata Bros

Bros, Absence of Love (foto Cosimo Filippini)

Un tempo, la natura morta era il genere per eccellenza della pittura da casa, intima, da salotto borghese, quando non addirittura praticata per hobby dalle signorine bene. E le rose, in questo, erano a loro volta il soggetto più melenso, oleografico e scontato che si potesse immaginare. Oggi, invece, grazie a Bros, lo […]