Flash news

Clapis, a Londra una scultura per riflettere sulle criptovalute

Cosa ha che spartire con il fenomeno delle criptovalute l’immagine di una donna incinta, con tanto di feto nella pancia il quale, anziché godersi il suo periodo di felice svagatezza prenatale, è già attaccato a un telefonino come un adolescente qualsiasi? Apparentemente poco, se non fosse per l’immaginazione di un artista italiano, Federico Clapis, con un passato da blogger di primo piano, con decine e decine di migliaia di visualizzazioni e di like sui suoi profili, che ha deciso di ... continua→

L’arte Japan Pop sbarca in Franciacorta. Con una Salomè gigante (e gonfiabile) di Tomoko

Il Pop giapponese sbarca in Franciacorta. E vede come protagonista Tomoko Nagao, con un’enorme scultura gonfiabile che riproduce le fattezze della sua “Salomè”, eroina dalla testa mozzata trasformata dalla creatività pop dell’artista in una testa di bambola in stile manga. Ma non mancano anche altri grande nomi contemporanei, a cominciare da Takashi Murakami, superstar del neopop giapponese e inventore dell’estetica Superflat, per continuare con Hiroyuki Takahashi e Hitomi Maehashi. ... continua→

Wiola, spunta un quadrato di vernice su Palazzo Marino e sul Pac. Per riaprire il dibattito sull’arte pubblica

Wiola torna a colpire. Il collettivo di attivisti che, dopo l’esperienza di “Occupy Pac” dell’anno passato (durante il quale un nutrito gruppo di artisti aveva simbolicamente e pacificamente occupato il Padiglione d’arte contemporanea di Milano per riportare a galla contraddizioni, ipocrisie e furbizie delle istituzioni sul tema dell’arte pubblica, della repressione al graffitismo illegale e dell’agibilità di spazi pubblici), oggi è tornato a far sentire la sua voce. Con una ... continua→

Se n’è andato Omar Ronda, artista, collezionista e instancabile agitatore culturale

Se n’è andato questa mattina Omar Ronda, artista, agitatore culturale e artistico, collezionista di altissimo livello, con opere che partivano dalla Pop Americana in avanti, e, in un lontano passato, anche mercante e gallerista, mestiere grazie al quale era entrato in contatto con artisti, dealer e curatori di tutto il mondo. Era stato l’inventore, il cuore e la mente del progetto Cracking Art, dal quale nel 2008 si era poi distaccato, per incomprensioni e divergenze con gli altri membri ... continua→

Banksy, il Natale è Alternativity: con due nuovi pezzi e un festival a Betlemme

Due nuovi pezzi di Banksy, come altre volte posti proprio sul confine tra Israele e Cisgiordania, dove l’artista britannico ha inaugurato pochi mesi fa il suo Walled Off Hotel (l’hotel "fuori dal muro"). E poi, un “festival spettacolare”, con pièce teatrali e performance varie, suggestivamente chiamato “Alternativity”, con la collaborazione di diversi artisti, come il perfomer Rihaam Issac e il regista Danny Boyle (già noto come regista di Trainspotting e di The Millionaire). È ... continua→

Invader a Parigi sostiene la causa vegana. Dove? A Veggietown, naturalmente…

Da alcuni giorni, sono comparsi a Parigi alcuni mosaici con i personaggi pixelati che richiamano alle mente uno dei più famosi videogiochi degli anni Ottanta, Space Invaders. L’autore è infatti proprio Invader, street artist francese che lavora fin dagli anni novanta con questa tecnica, spargendo mosaici sui muri di tutto il mondo. La particolarità degli ultimi lavori di Invader è però proprio il tema scelto per l’occasione dall’artista: i mosaici, infatti, sono tutti a tema ... continua→

Big Laura Story

oggi sposi home

Matrimonio gay o tradizionale? Nessuno dei due. Un legame sui generis datato 1985

Quarta puntata con Big Laura Story. Fotoracconto di un decennio – i mitici anni Ottanta – riletto attraverso l’obiettivo di Antonio De Luca, artista e fotografo che in quegli quegli anni, a Milano, ha immortalato senza sosta eventi d’arte, di moda, di divertimento, notti sregolate e fuori dagli schemi. Protagonista e icona pop di quel pazzo pazzo decennio, Big Laura, indimenticata Pr di eventi e di memorabili feste della Milano by night, a metà strada tra musica, moda, arte, ... continua→

Quando Luca Giordano falsificò Tiziano e Tintoretto

LUCA giordano

“C’era a quei tempi in Napoli un mercante di quadri, tal Romer, che era abilissimo nella sua professione e capacisssimo nel distinguere le tele antiche. Costui comprava quadri anche da Luca Giordano, ma essendo questi ancora molto giovane gli pagava poco i quadri trattandolo da principiante. Offeso di ciò Luca, e volendo vendicaresene, […]

Quando Delacroix inventò l’arte concettuale

delacroix

A un ragazzo che voleva imparare a disegnare, un giorno Delacroix disse: “Tu vorresti disegnare cinquantamila figura in un solo foglio di carta. Ebbene t’insegno io la maniera. Disegna un muro e scrivici sopra: “Dietro questo muro passano in questo momento cinquantamila uomini”. Avrai senz’altro più buon successo di me, che sono stato […]

Annibale Carracci? Con un ritratto spedì in galera una banda di rapinatori

Carracci uomo che urla

Annibale Carracci, Sansone imprigionato.

Annibale Carracci, Autoritratto

Annibale Carracci era ancora un ragazzo, quando una sera, tornando dalla campagna con suo padre, che era sarto, s’imbatté in una banda di ladri, che li spogliarono di tutto quel che avevano addosso.

Appena arrivati in città, padre e figlio corsero dai […]

Renoir? Assolutamente negato per la pittura. Parola di Manet

renoir

 

Edouard Manet, La famiglia Monet in giardino

Manet volle un giorno dipingere la famiglia del suo amico Monet. Era presente anche Renoir, il quale, presa una tela, dipinse lo stesso soggetto.

Quando Renoir ebbe finito il suo quadro, Manet prese a parte Monet e gli disse: “Monet, voi che […]

Picasso,il pasticcere e quella strana passione per la salle de bain

larger

Portrait of Pablo Picasso by Willy Rizzo, 1953

Picasso amava sempre recarsi in una rinomata pasticceria di Nizza, al ritorno da un viaggio all’estero. Arrivava a Nizza col treno, e si faceva portare direttamente in pasticceria con la valigia in mano, dove in seguito sarebbe venuto a prenderlo il suo autista per […]

Filippo Lippi, quando l’arte lo salvò dai turchi

“Da bambino, Filippo Lippi era stato messo come novizio in un convento di carmelitani; ma non aveva voglia di studiare e non faceva, durante le lezioni, che scarabocchiare disegni su un suo quaderno. Il suo maestro, vedendo quei disegni e restandone ammirato, gli fece studiare pittura con Masaccio, e presto divenne in quest’arte […]

Quando Gentile Bellini scoprì suo malgrado i segreti del realismo

decapitazione 1

“Il pittore italiano Gentile Bellini fu invitato a Costantinopoli dal sultano Maometto II perché dipingesse un quadro. Il Bellini gli dipinse un San Giovanni decollato. Il quadro piacque molto al sultano.

Gentile Bellini, Ritratto del Sultano Mehmed II.

“Però”, gli disse, “c’è un piccolo errore: quando uno è decapitato la […]