Flash news

Se n’è andato Omar Ronda, artista, collezionista e instancabile agitatore culturale

Se n’è andato questa mattina Omar Ronda, artista, agitatore culturale e artistico, collezionista di altissimo livello, con opere che partivano dalla Pop Americana in avanti, e, in un lontano passato, anche mercante e gallerista, mestiere grazie al quale era entrato in contatto con artisti, dealer e curatori di tutto il mondo. Era stato l’inventore, il cuore e la mente del progetto Cracking Art, dal quale nel 2008 si era poi distaccato, per incomprensioni e divergenze con gli altri membri ... continua→

Banksy, il Natale è Alternativity: con due nuovi pezzi e un festival a Betlemme

Due nuovi pezzi di Banksy, come altre volte posti proprio sul confine tra Israele e Cisgiordania, dove l’artista britannico ha inaugurato pochi mesi fa il suo Walled Off Hotel (l’hotel "fuori dal muro"). E poi, un “festival spettacolare”, con pièce teatrali e performance varie, suggestivamente chiamato “Alternativity”, con la collaborazione di diversi artisti, come il perfomer Rihaam Issac e il regista Danny Boyle (già noto come regista di Trainspotting e di The Millionaire). È ... continua→

Invader a Parigi sostiene la causa vegana. Dove? A Veggietown, naturalmente…

Da alcuni giorni, sono comparsi a Parigi alcuni mosaici con i personaggi pixelati che richiamano alle mente uno dei più famosi videogiochi degli anni Ottanta, Space Invaders. L’autore è infatti proprio Invader, street artist francese che lavora fin dagli anni novanta con questa tecnica, spargendo mosaici sui muri di tutto il mondo. La particolarità degli ultimi lavori di Invader è però proprio il tema scelto per l’occasione dall’artista: i mosaici, infatti, sono tutti a tema ... continua→

-5

Proclamata l’indipendenza di una nuova Repubblica. Di Catalogna? Macchè: di Cardeña

Un proclama pubblico, politico, rivoluzionario: con tanto di maschere, bizzarri scettri floreali e abiti folcloristico-tribali, per annunciare (“a cinquant’anni e un giorno dall’assassinio di Che Guevara in Bolivia, nostro fratello di sangue e nostro compagno d’avventure”), l’indipendenza e l’autonomia della loro “Repubblica”. Di chi parliamo, degli indipendentisti della Catalogna? No, della crew dell’artista (catalano di nascita, nato a Balaguer, poco lontano da Barcellona: ... continua→

Barricate d’arte. Da Milano un’idea irrompe nel dibattito sulla sicurezza

Vere barriere anti-sfondamento. Anzi: “barricate”, nel senso più autentico del termine. Ma barricate d’arte: gioiose, colorate, pop, ma nello stesso tempo utili a far riflettere chiunque vi si imbatta sul fatto che viviamo in una situazione di emergenza permanente, e che ogni gesto, ogni passo che facciamo è condizionato da uno stato, se non sempre di “guerra”, certo di tensione e di “emergenza” continua, tra genocidi, terrorismo, migranti in fuga che muoiono nei mari, e ... continua→

Performance “curativa” di Nicola Mette in Sardegna. Che guarda a Beuys e alla sua “difesa della Natura”

Si intitola proprio così, “A mio babbo: voglio crescere a modo mio come la mia natura vuole", con un titolo lungo e appassionato degno di un film della Wertmüller, l’ultima performance di Nicola Mette, performer sardo che da tempo si batte, attraverso azioni estemporanee, l’uso del corpo e del travestimento, per il riconoscimento dei diritti e contro ogni forma di discriminazione, soprattutto in campo di differenza di genere. E questa, la performance che ha compiuto a Sindia, ... continua→

Big Laura Story

oggi sposi home

Matrimonio gay o tradizionale? Nessuno dei due. Un legame sui generis datato 1985

Quarta puntata con Big Laura Story. Fotoracconto di un decennio – i mitici anni Ottanta – riletto attraverso l’obiettivo di Antonio De Luca, artista e fotografo che in quegli quegli anni, a Milano, ha immortalato senza sosta eventi d’arte, di moda, di divertimento, notti sregolate e fuori dagli schemi. Protagonista e icona pop di quel pazzo pazzo decennio, Big Laura, indimenticata Pr di eventi e di memorabili feste della Milano by night, a metà strada tra musica, moda, arte, ... continua→

Franca Pisani al Macro. Tra inconscio, mito e memoria

L’opera di Franca Pisani ha assunto ormai, da tempo, un respiro fortemente originale, in cui i diversi riferimenti culturali e i diversi piani linguistici si mescolano e si compenetrano a vicenda. Sperimentazioni linguistiche, suggestioni visive, memorie, tradizioni ancestrali, riti, simboli, miti, retaggi: tutto diventa forma e linguaggio, si mescola vorticosamente e incessantemente, si […]

Botticelli a Berlino, una mostra col botto. E con una sorpresa. Di nome Tomoko Nagao

Noi di If Magazine l’avevamo già anticipato molti mesi fa. Oggi, che la mostra ha aperto facendo già il “pieno” di visitatori, c’è la conferma che “The Botticelli Renaissance”, alla Gemäldegalerie di Berlino (e, a partire da marzo 2016, al Victoria and Albert Museum di Londra), è una di quelle mostre che non […]

Razionalismo e simbologie nei lavori di Ester Grossi

LScalea (acrilico su tela, 80X80, 2014)

di Silvia Fabbri.

Nelle opere di Ester Grossi si avverte, anche senza conoscerne la storia o la biografia, una sottile, sotterranea fascinazione che attraversa il suo immaginario e la sua poetica per l’iconografia e l’estetica dei simboli che pervadono i media e in generale la cultura di massa. Affascinata e quasi […]

Brigitte Bouquin Sellès, arazzi contemporanei

foto nodi

di Silvia Fabbri.

Artista solitaria e in controtendenza nel panorama dell’arte contemporanea, Brigitte Bouquin Sellès, nata nel sud della Francia, terra degli Angioini, famosa per i suoi arazzi medievali e le fabbriche di tessuti, sembra aver riannodato una lunga tradizione con la sua patria d’origine. Nelle sue ultime serie di installazioni, […]

Florencia Martinez, la trama del quotidiano

di Silvia Fabbri.

Florencia Martinez è un’artista che ha da sempre rivolto la sua ricerca all’aspetto più intimistico e nascosto della quotidianità, alla memoria di fatti ed eventi fissati nel ricordo comune, alle storie di affetti perduti, ai ricordi del nostro dopoguerra, per raccontare con la fotografia, la pittura, il ricamo, […]

Anna Muzi Falconi: Objects Trouvés

Da sempre nel mondo poetico di Anna Muzi si avverte una fascinazione straordinaria, quasi un amore visionario per tutto ciò che la circonda, per gli oggetti che l’accompagnano nel tempo e che nel tempo ha raccolto – inconfondibili sedie e poltrone vintage, radio Brionvega, appendiabiti Eames, souvenir e maschere africani, suppellettili cinesi, tappeti […]

Loredana Galante e i ragni tessitori

Souvenir di viaggio, volatili e nidi per uccelli, tazzine, arabeggianti segni calligrafici, torte nuziali, vestiti e ricami: artista vulcanica e irriverente, Loredana Galante presenta presso la Galleria d’arte moderna di Nervi una raccolta delle sue opere installative di questi ultimi anni. “Con l’aiuto dei ragni tessitori” è il titolo della mostra curata da […]

Glocale e neopop: Ester Grossi

at the petrol station (acrilico su tela, 60X60,      2012)jpg

Nelle opere di Ester Grossi (Avezzano, L’Aquila, 1981), tra gli invitati all’edizione della Biennale di Venezia 2011 e vincitrice, nel 2010, del Premio Italian Factory per la giovane pittura italiana, si riconosce a prima vista, anche quasi senza conoscerne la biografia, la sua particolare formazione cinematografica, la laurea al DAMS di Bologna, e […]